Inserisci una parola chiave

Grafene

Il carbonio è l’elemento base della chimica organica e della vita sulla terra, questo suo straordinario ruolo è legato all’elevato numero dei suoi derivati, i quali presentano una grande varietà di proprietà chimiche e fisiche. Il diamante e la grafite sono i due più noti allotropi del carbonio e, grazie alle loro qualità, sono utilizzati per applicazioni industriali in numerosi settori (meccanico, ottico, elettronico, ecc.). Nel 2004) due ricercatori dell’Università di Manchester hanno messo in evidenza un nuovo derivato del carbonio: il grafene. Grafene è il nome che viene dato a un singolo strato di atomi di carbonio (ibridizzati sp2) disposti in una struttura bidimensionale organizzata a nido d’ape; è l’elemento base della grafite (struttura tridimensionale ottenuta dalla sovrapposizione di piani grafenici) e di altri derivati come nanotubi o fullereni. Le straordinarie proprietà meccaniche, di trasporto di elettroni e calore, l’impermeabilità e l’elevata area superficiale del grafene hanno portato a un enorme interesse da parte di numerosi gruppi di ricerca e industrie, 3000 articoli scientifici e oltre 400 brevetti nel solo 2010. Il laboratorio Mister offre le competenze e una vasta gamma di derivati grafenici per sviluppare con partner industriali nuovi prodotti nanotecnologici
Alcuni derivati grafenici prodotti da MISTER.
I derivati del grafene possono essere utilizzati come additivi:

  • antistatici
  • antifiamma
  • lubrificanti
  • anticorrosivi
  • per migliorare le proprietà meccaniche, termiche e elettriche di polimeri e materiali ceramici
  • incrementare l’impermeabilità ai liquidi e ai gas
  • per inchiostri conduttivi e vernici
  • inoltre possono essere utilizzati come coating di superfici e per materiali porosi in campo biologico, sensoristico, energetico etc.