Inserisci una parola chiave

LE PROTEINE DELLA SETA COLORATE

ORIGINE, PROPRIETA' E APPLICAZIONI

Diverse razze di insetti appartenenti alla specie del baco da seta B. mori sono capaci di produrre in modo naturale bozzoli di diversi colori (bianco, giallo, giallo-oro, arancione, rosa, verde). Diversi studi, eseguiti anche nei nostri laboratori,1 hanno rivelato che i pigmenti responsabili della colorazione naturale dei bozzoli sono i carotenoidi e i flavonoidi. Questi pigmenti sono introdotti nell’insetto mediante la dieta, bioassorbiti nell’organismo, trasportati ed accumulati nelle ghiandole dell’insetto dove avviene la sintesi delle proteine della seta. Molte ricerche stanno dimostrando che la presenza di specifici enzimi favorirebbe il legame dei pigmenti alla sericina e alla fibroina durante la loro produzione nelle ghiandole.2,3

I carotenoidi sono una grande famiglia di coloranti naturali (rossi, gialli e arancioni) che svolgono molteplici funzioni negli organismi viventi. L’uomo non è in grado di sintetizzarli e quindi l’assunzione dei carotenoidi deve avvenire mediante la dieta, la principale fonte sono la frutta e la verdura. Molti studi hanno riportato che l’assunzione frequente dei carotenoidi tramite la dieta può avere effetti benefici per la salute quali la prevenzione di malattie alle coronarie, di alcuni tumori, della degenerazione maculare età- dipendente. Tali effetti benefici sono strettamente correlati all’attività antiossidante dei carotenoidi; in particolar modo sostanze quali α-, γ-, β-carotene, lycopene, luteina, zeaxanthina e i loro isomeri sono i più efficienti “sequestratori” di radicali liberi prodotti dall’organismo umano in seguito a diverse condizioni (età, malattie degenerative, tumori, malattie metaboliche) e fattori esterni (stress, inquinamento, radiazioni UV). Oltre all’attività antiossidante, i carotenoidi favoriscono anche l’azione della vitamina A; inoltre studi recenti hanno dimostrato anche il loro potenziale come antimicrobici e antibatterici.4,5

L’uso dei carotenoidi come ingredienti attivi nei cibi, nelle bevande e nelle formulazioni farmaceutiche e cosmetiche può presentare alcuni limiti a causa della loro elevata suscettibilità alla degradazione chimica, bassa solubilità in acqua, alto punto di fusione e scarsa biodisponibilità. Molti studi sono quindi rivolti sia a migliorare i processi di estrazione dei carotenoidi da fonti naturali sia ad aumentare la loro stabilità chimica.

In quest’ottica, le proteine della seta contenenti carotenoidi, rappresentano un unico ingrediente attivo naturale multifunzionale che può essere sfruttato per la produzione di prodotti destinati alla dermocosmetica e la cosmeceutica, grazie all’associazione delle proprietà biologiche della sericina (anti-aging. antiossidante, protezione UV)6 a quelle dei carotenoidi.

Referenze

1. A. Pistone, A. Sagnella, C. Chieco, G. Bertazza, V. Varchi, F. Formaggio, T. Posati, E. Saracino, M. Caprini, S. Bonetti, S. Toffanin, N. Di Virgilio, M. Muccini, F. Rossi, G. Ruani, R. Zamboni, V. Benfenati, Silk fibroin film from Golden-Yellow Bombyx mori is a biocomposite that contains lutein and promotes axonal growth of primary neurons, Biopolymers 2016, 105, 287-99.
2. T. Sakudoh, H. Sezutsu, T. Nakashima, I. Kobayashi, H. Fujimoto, K. Uchino, Y. Banno, H. Iwano, H. Maekawa, T. Tamura, H. Kataoka, K. Tsuchida, Carotenoid silk coloration is controlled by a carotenoid-binding protein, a product of the Yellow blood gene, PNAS 2007, 104, 8941-6.
3. H. Tabunoki, S. Higurashi, O. Ninagi, H. Fujii, Y. Banno, M. Nozaki, M. Kitajima, N. Miura, S. Atsumi, K. Tsuchida, H. Maekawa, R. Sato, A carotenoid-binding protein (CBP) plays a crucial role in cocoon pigmentation of silkworm (Bombyx mori) larvae, FEBS Lett. 2004, 567, 175-8.
4. P. Palozza, N. I. Krinsky, Antioxidant effects of carotenoids in vivo and in vitro: An overview. Methods Enzymol. 1992, 213, 403-420.
5. P. Palozza, N. I. Krinsky, Antioxidant effects of carotenoids in vivo and in vitro: An overview. Methods Enzymol. 1992, 213, 403-420.
6. P. Aramwit, S. Kanokpanont, T. Nakpheng, T. Srichana, The effect of sericin from various extraction methods on cell viability and collagen production, Int J Mol Sci 2010, 11, 2200-2211.

Contatti

Dr. Marco Bianconi
respsci@laboratoriomister.it

Dr.ssa Anna Sagnella
sagnella@laboratoriomister.it
cell: +39 3398358429

Dr.ssa Joanna Malicka
malicka@laboratoriomister.it

Dr.ssa Camilla Chieco
c.chieco@ibimet.cnr.it