Inserisci una parola chiave

Materiali, dispositivi e processi innovativi per la fabbrica 4.0

Regione Emilia-Romagna DGR 339/2016 “Primo invito a presentare progetti in attuazione del Piano triennale alte competenze per la ricerca, il trasferimento tecnologico e l’imprenditorialità approvato con Deliberazione dell’Assemblea Legislativa n. 38 del 20/10/2015
POR FSE 2014/2020 Obiettivo tematico 10”

Partnership

Università

  • UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI MODENA e REGGIO EMILIA coordinatore del progetto
  • ALMA MATER STUDIORUM- UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BOLOGNA
  • UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI PARMA
  • l’UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI FERRARA

Centri / laboratori di ricerca

  • Fondazione DemocenterSipe attraverso il Laboratorio di ricerca Tecnopolo Biomedicale di Mirandola
  • MIST E-R s.c.r.l.
  • Istituto dei Materiali per l’Elettronica ed il Magnetismo del Consiglio Nazionale delle Ricerche CNR IMEM
  • Centro Interdipartimentale di Ricerca FUTURE TECHNOLOGY LAB
  • Laboratorio in Rete – Tecnopolo MechLav
  • Centro di ricerca industriale per le tecnologie dell’informazione e della comunicazione

Imprese

  • Due2lab s.r.l.
  • DNAPhone s.r.l.
  • Bercella s.r.l.
  • ALSTOM FERROVIARIA S.p.A.
  • Datalogic IP Tech S.r.l.
  • Dallara
  • SACMI IMOLA SC
  • RSens s.r.l.

Descrizione

Il progetto ha come obiettivo lo sviluppo e l’integrazione all’interno dei sistemi produttivi di tecnologie e dispositivi innovativi per la fabbrica 4.0. In particolare si intendono sviluppare materiali e sensori innovativi, affidabili ed economicamente competitivi rispetto alle soluzioni presenti sul mercato, da inserire lungo la linea di produzione per il monitoraggio real time della qualità del prodotto. Il progetto intende inoltre valutare l’impatto che le nuove modalità di produzione avranno sulla manifattura tradizionale in termini sia di organizzazione interna dell’azienda, che di qualità del prodotto. Questi grandi cambiamenti potrebbero, da un lato, incrementare la competitività delle imprese favorendo l’ingresso di nuove realtà; dall’altro, se non opportunamente gestiti, rischierebbero di minare le fonti di vantaggio competitivo di imprese esistenti.

Risorse richieste con il contributo della RER

4 borse dottorato, 8 assegni di ricerca, 15 voucher per partecipazione a masters