Inserisci una parola chiave

Nanosens4life

Nanobiosensori su matrice polimerica funzionalizzata: dispositivi smart per il monitoraggio in line dei trattamenti extracorporei, respirazione assistita e ossigenoterapia

Nanosens4life è un progetto di ricerca industriale presentato da TPM Tecnopolo Mirandola e approvato sul “Bando per progetti di ricerca industriale strategica rivolti agli ambiti prioritari della Strategia di Specializzazione Intelligente” (DGR 774/2015) all’interno del POR FESR EMILIA-ROMAGNA 2014/2020 Asse 1 Azione 1.2.2

Visita il sito del progetto

Partnership

  • TPM Tecnopolo Mirandola, Fondazione Democenter-Sipe (Coordinatore)
  • MIST E-R s.c.r.l. – Laboratorio di ricerca industriale
  • Rizzoli Research, Innovation & Tecnology – Istituto Ortopedico Rizzoli
  • Fondazione Democenter-Sipe – Centro per l’innovazione
  • Medica S.p.A., B Braun Avitum Italy S.p.A, Intersurgical S.p.A., Eurosets s.r.l. – Imprese

Descrizione

La principale filiera di riferimento del progetto è quella del biomedicale, settore rappresentativo delle “Industrie della salute e del benessere” della Regione. Le imprese di riferimento del sistema regionale rappresentano il 13% di quelle attive nel settore biomedicale a livello nazionale con un fatturato pari all’11% del totale ed operano per lo più in ambiti quali aferesi, emodialisi, chirurgia cardiaca, anestesia, ginecologia, infusione, trasfusione, nutrizione e terapie di dialisi e si distribuiscono in industrie operanti nella produzione di disposable (80%) ed elettromedicali (13%). La maggior parte degli ambiti descritti prevede il ricorso a tecnologie di circolazione extracorporea quale sistema integrante dell’approccio terapeutico. Nonostante siano tecnologie ampiamente diffuse gli effetti avversi sono numerosi (sindrome da disfunzione multiorgano – MODS, insufficienza renale, deficit neurocognitivo e ictus, coagulopatie, insufficienza respiratoria e insufficienza cardiaca) in pazienti gia’ altamente a rischio. Le cause di questi effetti collaterali possono originare da fattori quali attivazione di risposte infiammatorie (attivazione del complemento, della cascata coagulativa, del fibrinogeno), a danneggiamenti cellulari (per es. dei globuli rossi) o a deficit nutrivi (per es. alterazioni elettrolitiche). Per tale motivo i laboratori di ricerca e le aziende del progetto Nanosens4life intendono sviluppare tecnologie finalizzate a misurare la concentrazione di analiti in circolazione extracorporea (CEC) mediante composti chimici e nanostrutture (in generale dye) in grado di mutare le proprieta’ ottiche in presenza di specifici analiti.

Obiettivi

Il progetto ha come obiettivo generale promuovere il centro di competenze su sensori disposable per applicazioni di tipo medico così da garantire a tutta la filiera del distretto biomedicale regionale l’incremento della capacità competitiva e del livello tecnologico.

Obiettivi specifici del progetto:

  • Sviluppo e validazione di tecnologie chimiche, fisiche e ingegneristiche che consentano di trasformare i dispositivi disposable in sistemi monitoraggio in linea ad un costo in linea col mercato.
  • Potenziare il ruolo della piattaforma tecnologica su sensori disposable per applicazioni di tipo medico volto a garantire a tutta la filiera l’incremento della capacita’ competitiva e del livello tecnologico.