fbpx

Enter your keyword

Il Presidente Muccini nell’1% del Ranking Globale degli Scienziati

Il Presidente Muccini nell’1% del Ranking Globale degli Scienziati

Il Presidente Muccini è stato inserito nell’1% del Ranking Globale degli Scienziati impegnati in studi sulla fisica applicata. Riportiamo la notizia dal sito dell’ISMN, istituto CNR di cui Michele Muccini è Direttore.

Secondo uno studio dell’Università di Stanford in California e di Elsevier, il maggior editore mondiale in ambito scientifico, Michele Muccini, sulla base della sua produzione scientifica, è classificato in posizione 1.247 su 224.856 scienziati che nel mondo si occupano di temi scientifici legati alle applicazioni della fisica. 

L’analisi è basata sull’indicatore “c-score” (composite indicator for career-long impact), un indicatore bibliometrico combinato introdotto nel 2016 da Ioannidis et al. (https://journals.plos.org/plosbiology/article?id=10.1371/journal.pbio.1002501). Basandosi sul database scientifico Scopus, gli stessi autori hanno compilato il primo Ranking mondiale di tutti gli scienziati attivi in tutte le discipline scientifiche (https://journals.plos.org/plosbiology/article?id=10.1371/journal.pbio.3000918) analizzando 159.684 Scienziati con un valore dell’indicatore “c-score” che li colloca entro i primi 100.000 ricercatori del mondo o nel Top 2% del loro rispettivo campo disciplinare.  

Michele Muccini è Direttore del CNR-ISMN e Presidente di MISTER Smart Innovation. Muccini è inventore dell’OLET, il transistor organico elettroluminescente, un modo radicalmente nuovo di generare luce da una pellicola organica ultra-sottile e flessibile. La sua attività multidisciplinare sui materiali avanzati e sulla fotonica ha portato contributi di grande rilevanza in svariati ambiti che vanno dalla sostenibilità, all’energia e alla salute.    

“Qualunque classificazione dell’impatto dell’attività scientifica va sempre considerata con grande cautela perché dipende dai parametri considerati e dalla loro combinazione” – dichiara il Dr Muccini -, “tuttavia l’ampia base di dati utilizzati per l’analisi, la metodologia applicata e la serietà professionale degli autori consentono di guardare con soddisfazione a questo risultato.”   

“Più in generale – prosegue Muccini – il Ranking Mondiale degli Scienziati dimostra come la scienza sia in grado di elaborare metodologie che forniscono elementi per la valutazione della qualità e dell’impatto della ricerca. Fare ricerca è entusiasmante. Ti permette di entrare in campi inesplorati superando il limite della conoscenza e generando nuove applicazioni per il progresso sociale. 

A questo proposito il mio pensiero e la mia gratitudine vanno a tutti i colleghi italiani e internazionali con i quali ho avuto l’onore di condividere un lungo e affascinante percorso scientifico che viene oggi riconosciuto di valore assoluto a livello globale”.