fbpx

Enter your keyword

Soluzioni sostenibili per il packaging: il webinar con CNA Emilia-Romagna

Soluzioni sostenibili per il packaging: il webinar con CNA Emilia-Romagna

Durante il webinar dello scorso giovedì 3 marzo, organizzato da CNA Emilia-Romagna in collaborazione con MISTER, sono stati affrontati argomenti che sono oggi al centro del dibattito europeo, focalizzato sul tema del Green Deal europeo. Nello specifico, l’evento si è concentrato sull’adottare strategie di innovazione ed economia circolare per allargare le frontiere del mondo del packaging, verso una produzione e un uso sempre più sostenibile e consapevole.

Il dibattito ha affrontato gli aspetti pratici del problema, e i ricercatori Anna Sagnella e Marco Ardoino di MISTER hanno riportato esempi virtuosi su scala nazionale e internazionale di iniziative produttive e commerciali basate:

  • sull’uso di materiali riciclati (prevalentemente plastica) in alternativa alla plastica vergine o comune;
  • su approcci di re- o, meglio, eco-design di prodotto e di packaging, alcuni di questi fondamentali per ottimizzare le filiere del riciclo;
  • su sistemi di ri-utilizzo dei contenitori e imballaggi.

É stato inoltre presentato il progetto ECO-PACK (ne avevamo parlato qui) – un progetto di innovazione e formazione finanziato da Fondirigenti e nel quale MISTER è stato partner tecnologico al fianco degli enti di formazione CISITA, FAV e CIS – che mira alla creazione di un modello di competenze necessarie per l’adozione di tecnologie avanzate di packaging sostenibile.

Durante il focus group con le imprese sono state esaminate diverse problematiche prevalentemente relative alla plastica, quali:

  • le iniziative legislative per ridurne il consumo;
  • le difficoltà tecnologiche del settore del food packaging (ma non solo) nel sostituire questo materiale con, ad esempio, i compostabili e le bioplastiche;
  • l’ottimizzazione della gestione della plastica durante tutto il suo ciclo di vita, per far sì che il suo impatto ambientale sia sempre minore;
  • le prospettive future.

Il dibattito con le imprese ha messo le basi per l’apertura a nuove forme di collaborazione guidate dall’ambizioso – ma fondamentale – obiettivo di un migliore e più rispettoso uso delle risorse a nostra disposizione. Queste hanno inoltre sottolineato l’importanza e la necessità di approfondire tematiche e attività come l’economia circolare, i nuovi materiali, la comunicazione e la formazione.